Cerca
  • Cefalù e dintorni

Riti antichi

Aggiornamento: gen 13

"U Scantu"



Tra le pratiche popolari che sopravvivono, esiste quella dei guaritori dello "scantu" (spavento). Alcune persone che si pensa abbiano questo dono di guarigione, imponendo le mani e recitando alcune preghiere, dovrebbero far passare le tensioni causate da un'improvvisa paura.

"L'Ucchiatura"

Come si scopre se uno è stato colpito dal "Malocchio" ? Alcuni signori che praticano, ancora oggi questa arte pongono un piatto con un pò d'acqua sulla testa dell'interessato dove, poi, versano delle gocce d'olio. Se queste si uniscono formando un'unica chiazza d'olio (fenomeno fisico normale) significa che l'interessato ha il malocchio (è stato influenzato da qualcuno che gli voleva male) e si deve sottoporre a dei particolari riti.

"I Bicchirati"

Dovrebbero servire ad alleviare i dolori. Si avvolge una moneta con un piccolo straccio che alla fine viene legato con del filo in modo da creare uno stoppino (miccia). Si imbeve

la parte dello stoppino nell'olio e si mette a contatto con la pelle, poi si accende e si copre con un bicchiere. Lo stoppino acceso crea un vuoto d'aria che solleva la pelle sotto il bicchiere.

"U Suli ntiesta"

Quando si prende un'insolazione per alleviarne i postumi si procede nel modo seguente: si avvolge una moneta in uno straccio con lo stesso metodo di i "Bicchirati" questa volta però si mette in un piatto con un pò d'acqua da porre sopra la testa dell'interessata e dopo acceso lo stoppino si copre con il bicchiere: Se l'acqua sotto il bicchiere si solleva vuol dire che l'insolazione c'è e allora si procede a ripetere l'operazione più di una volta dicendo delle "preghiere" fino a guarire il male.

"Tagliatori di trombe d'aria"

Altra credenza antica per la quale si pensa che con alcune preghiere e alcuni gesti si possa "rompere" una tromba d'aria. Questa pratica era maggiormente usata dai pescatori che con le loro barche dovevano affrontare sempre dei grossi rischi.



20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti